Home Page » Area Stampa » News » 2014 » Gennaio » Siria: colpita la sede di Caritas Aleppo 
 
Giovedì 23 Gennaio 2014
Siria: colpita la sede di Caritas Aleppo   versione testuale

Mentre si avviava in Svizzera la nuova sessione di negoziati sulla Siria, un colpo di mortaio colpiva la sede della Caritas ad Aleppo.
Gli operatori sul posto hanno assicurato che fortunatamente non ci sono stati feriti ma solo danni materiali.
Mentre padre Toni Ghazzi, il parroco membro della Caritas di Aleppo stava aprendo la sede, il colpo è caduto davanti a lui e si è diretto verso l'arcivescovado caldeo devastando uno degli uffici Caritas e proseguendo la sua corsa verso la sala d'attesa. Padre Toni e alcuni bambini presenti si sono gettati a terra, ma per fortuna non c'è stata esplosione.
Il responsabile dell'ufficio colpito Mony Tayyar e i suoi collaboratori non erano ancora arrivati in sede e per questo si sono salvati.
 
Nonostante i ripetuti appelli alla pace, gli sforzi della Caritas e l'ultimo accorato messaggio di Papa Francesco per porre fine ad un conflitto «che ha già causato troppe sofferenze», purtroppo le violenze in Siria non accennano a fermarsi.