Home Page » Attività » Progetti » America Latina e Caraibi » Archivio America Latina e Caraibi » Perù » Terremoto Perù 2007  » Il Presidente di Caritas Internationalis visita Caritas Perù 
Il Presidente di Caritas Internationalis visita Caritas Perù   versione testuale

Dr. Jorge Lafosse, Il Segretario Generale di Cáritas Perú,
Dr. Jorge Lafosse, accanto al Presidente di Caritas Internationalis,
Cardinale Oscar Rodríguez Maradiaga

Famiglia di Cáritas Perú
con il Presidente di Caritas Internationalis



Con grande semplicità e sincera dimostrazione di affetto, il Presidente di Caritas Internationalis e Arcivecovo di Tegucigalpa, Cardinal Oscar Rodríguez Maradiaga visita in questi giorni Cáritas Perú.

Il Cardinale è stato ricevuto dal Segretario Generale di Caritas Perù, Dott. Jorge Lafosse, che gli ha fatto visitare il Centro di Interventi per l’Emergenza e i magazzini, da dove si viene incontro i bisogni della popolazione colpita nel Sud. Il Cardinale Oscar ha voluto visitare la Cappella, cuore della Caritas e pregare al Signore che continui ad accompagnarci.


Tra gli applausi, il Presidente di Caritas Internationalis ha salutato tutta la famiglia Caritas e ha ringraziato per l’azione che sta portando avanti:
«Comunico a tutti la mia solidarietà e vicinanza, sono lieto di stare qui e vi trasmetto i miei complimenti per il prezioso lavoro che svolgete. Dobbiamo continuare ad aiutare chi ha più bisogno».

Allo stesso tempo ha detto che «la Caritas è un'organizzazione con credibilità a livello mondiale ed è conosciuta per il suo aiuto nelle emergenze: La Caritas è come una luce di speranza per migliaia di uomini, donne e bambini, che beneficiano del nostro servizio in momenti difficili e questo contribuisce al loro sviluppo umano integrale».

Ha anche sottolineato che «la missione di Caritas è radicata nella dottrina sociale della Chiesa che inizia dalla dignità della persona umana. Il lavoro della Caritas verso i più poveri rende manifesto l’amore di Dio».

Al momento di salutare, il Cardinale Rodríguez Maradiaga ha ricevuto un gilet come regalo di Cáritas Perú che identifica i nostri valori di solidarietà e impegno verso gli altri. L’ha indossato immediatamente dicendo: «lo porterò sempre come segno del mio affetto per voi».
 
Lima, 30 agosto 2007