Home Page » Attivita' » Progetti » Africa » Congo (Rep. Democratica) 
Congo (Rep. Democratica)   versione testuale
La Repubblica Democratica del Congo vive un momento di particolare tensione: sono in corso varie crisi umanitarie, in particolare nelle regioni del Kasai, nel Nord Kivu e nell'Ituri. Negli ultimi mesi, si registra una nuova emergenza a seguito delle espulsioni da parte del governo angolano di lavoratori delle miniere congolesi. Inoltre, a partire dal 2016 il paese vive un momento di forte instabilità politica causata dal ritardo nell'organizzazione della tornata elettorale per eleggere il successore dell'allora presidente in carica Kabila, che aveva  concluso il suo secondo ed ultimo mandato nel dicembre 2016. Ripetuti sono stati gli appelli della Conferenza Episcopale Congolese al rispetto della costituzione in questi ultimi due anni. Le elezioni si sono infine svolte il 30 dicembre 2018 e parte della società civile ne contesta tuttora il risultato e denuncia irregolarità nel voto. La stessa Conferenza Episcopale Congolese (CENCO) che ha dispiegato una robusta missione di monitoraggio elettorale con 40.000 osservatori dislocati in 26 province del paese ha dichiarato: "dall'analisi degli elementi a nostra disposizione possiamo dire con certezza che i risultati presentati dalla CENInon corrispondono a quelli raccolti dalla nostra missione di osservazione presente in ogni seggio".
 
Il 23 febbraio 2018 si è svolta una giornata di preghiera e digiuno per la Pace nella Repubblica Democratica del Congo e in Sud Sudan in occasione della quale sono stati divulgati materiali di approfondimento e per l'animazione.
 
Caritas Italiana è impegnata nel Paese da oltre 20 anni in risposta a emergenze e con progetti di sviluppo. Gli interventi si concentrano oggi nei seguenti ambiti:
  • risposta alle crisi umanitarie che si susseguono nel paese a sostegno degli interventi della Caritas del Congo. Al momento è in atto un programma di assistenza a sfollati e profughi provocati dalle violenze nella regione dell'Ituri e si sono conclusi programmi di assistenza nel Kasai e ai rifugiati in fuga dalle violenze in Sud Sudan e Burundi. Caritas Italiana ha inoltre offerto la disponibilità per un sostegno agli interventi in risposta alla crisi al confine angolano.
  • lo sviluppo socio-economico delle comunità di base attraverso  un vasto programma nazionale di microprogetti di sviluppo coordinati dalla Caritas nazionale congolese. Quest'iniziativa è in corso da tempo, con centinaia di progetti realizzati in tutto il paese.
In passato nelle diocesi di Kindu e Goma, oltre all'impegno nelle fasi di emergenza, si sono appoggiate azioni di promozione dello sviluppo, in partnership con le Caritas diocesane congolesi, alcune ONG italiane e Caritas diocesane italiane, per l’integrazione di gruppi vulnerabili, in particolare sfollati, ex bambini soldato e donne vittime di violenza. 
 

Per ulteriori informazioni
Ufficio Africa (Area Internazionale), africa@caritas.it
 
Come contribuire
Chi vuole sostenere gli interventi di Caritas Italiana (causale: “Repubblica Democratica del Congo”)
può versare il proprio contributo tramite.