Home Page » Attivita' » Progetti » Medio Oriente e Nord Africa » Mauritania 
Mauritania   versione testuale
La grande povertà presente in questo Paese è dovuta alla scarsità di risorse naturali e ai lunghi periodi di siccità cronica che pesano sull'agricoltura e l'allevamento. I principali problemi della Mauritania sono: l'analfabetismo, la carenza di formazione tecnica e professionale e il difficile accesso alle cure sanitarie.
 
La Mauritania ha una presenza cristiana trascurabile in termini numerici, ma una Caritas diffusa in tutto il territorio. Nata nel 1972, quando l'Africa saheliana venne colpita da una grave siccità, Caritas Mauritania non ha mai cessato di operare nella lotta alla povertà. Questi gli ambiti di intervento principali: sviluppo rurale, promozione della donna, assistenza a bambini e ragazzi emarginati, sanità, alfabetizzazione, istruzione e formazione. È inoltre in prima linea con i progetti di conservazione del suolo e delle risorse idriche.
 
Caritas Italiana ha supportato gli interventi di Caritas Mauritania nel 2018 in risposta alla grave crisi alimentare in corso nel Sahel. Gli interventi continuano nel 2019.
 
Da diversi anni Caritas italiana sta contribuendo a un progetto per la riqualificazione professionale, psicologica e sociale dei detenuti della capitale Nouakchott che altrimenti resterebbero abbandonati a loro stessi e spinti a riprendere le attività illegali dopo l’uscita dal carcere. Il progetto viene verificato e rinnovato ogni anno. Il contributo ad esso è di 10.000 euro all'anno.
  

Per ulteriori informazioni
Ufficio Medio Oriente e Nord Africa (Area Internazionale), mona@caritas.it  

Come contribuire
Chi vuole sostenere gli interventi di Caritas Italiana (causale: "Gibuti")
può versare il proprio contributo tramite.