Home Page » Cosa puoi fare tu » Volontariato » Avvento-Natale 2017: le proposte delle Caritas diocesane » Avvento-Natale 2017: le proposte delle Caritas diocesane 
Avvento-Natale 2017: le proposte delle Caritas diocesane   versione testuale
   
 MARCHE  
          
FANO • FOSSOMBRONE • CAGLI • PERGOLA
I fondi raccolti andranno per due progettualità: 1. "Diritto allo studio": aiuto nell’acquisto di libri di testo, materiale scolastico, abbonamenti per bus e mense scolastiche, ...; 2. “Tetti per le cappelle della parrocchia Santa Maria in Mozambico”. La parrocchia ha 36 cappelle disperse nei 96 villaggi che ne fanno parte. Queste cappelle, oltre che luoghi di culto, servono anche come aule scolastiche e per gli incontri della comunità. Hanno una copertura in paglia, ma richiedono una copertura in zinco molto più durevole.
   
FERMO
"Condividere la speranza". È il tema di riflessione e impegno proposto. C'è bisogno di coltivare la speranza e condividerla con chi è più in difficoltà.
  
 
 PUGLIA  
          
ANDRIA
L'invito è vivere il tempo di Avvento riscoprendo la dimensione del dono. La colletta nelle singole comunità parrocchiali sarà destinata a soddisfare alcuni bisogni primari delle famiglie segnalate dai Centri di ascolto (nell’ultimo anno sono state accolte più di 1.000 famiglie).
⇒ Comunicato (pdf) - Manifesto (jpg)
 
BARI • BITONTO
“Sono in cerca dei miei fratelli” (Gen 37,15-16). Questo il riferimento all’interno della storia di Giuseppe, questo il monito per il tempo di Avvento che possa non solo disporci tutti ad accogliere il Signore, ma anche i tanti fratelli e sorelle che ci vengono incontro. Alcune proposte:
• Ascolto e alla preghiera: si suggerisce di meditare il testo del Card. Martini "Benedette le mani...".
• Alcune spighe di grano consegnate nella domenica di Carità potrebbero essere il segno di un impegno a vivere il quotidiano a partire dall’Eucarestia costruendo ponti laddove ci sono rotture o muri, incontrando i vicini di casa o i parenti con i quali si è interrotta la relazione.
• Domenica 17 dicembre, terza di Avvento, si celebrerà l’Avvento di Fraternità: quest’anno, quanto sarà raccolto in tutte le Celebrazioni eucaristiche nelle chiese della diocesi, sarà devoluto per l’accoglienza alle persone senza dimora.
 
NARDÒ • GALLIPOLI
Si propone di aderire al progetto di ampliamento e adeguamento della Mensa della Comunità di Nardò, che nel 2016 ha dispensato 34.544 pasti.
 
 
 SICILIA 
          
MESSINA • LIPARI • SANTA LUCIA DEL MELA
Si chiede, a ogni comunità parrocchiale e famiglia religiosa, di devolvere la raccolta della quarta domenica di Avvento, 24 dicembre, al progetto “Teatro per sognare", che vedrà la riqualificazione dell’ambiente adibito a teatro presente nella Casa Circondariale di Gazzi, affinché possa diventare luogo di riabilitazione, socialità, famiglia, arte, cultura, bellezza e prossimità..
       
   
 TOSCANA  
          
PESCIA
Si propone di sostenere due progetti: “Accoglienza Facibeni”: servizio di ospitalità in due appartamenti a Montecatini Terme, uno messo a disposizione di una famiglia, l’altro di donne singole che vivono un disagio abitativo. L’obiettivo è quello di affiancare le persone in un percorso verso il raggiungimento di autonomia e indipendenza; “Operazione Colomba”: progetto del Corpo Civile Nonviolento di Pace della Comunità Papa Giovanni XXIII presso un villaggio palestinese a sud di Hebron, nei territori occupati e controllati da Israele. I volontari sostengono la popolazione locale nello svolgimento della vita quotidiana e cercano di favorire i diritti umani, incentivare un lavoro di advocacy, documentare e denunciare le violenze, facilitare spazi di incontro e dialogo fra le parti, ...
  
  
 TRIVENETO  
          
ADRIA • ROVIGO
"Futuro prossimo" è il titolo del sussidio, diviso nelle seguenti sezioni: Spazio catechisti, Proposta bambini, Proposta ragazzi, Proposta giovani, Proposta adulti/famiglie. A chiudere il sussidio, alcuni strumenti a servizio delle altre dimensioni portanti della proposta cristiana: animazione della Liturgia, animazione della carità-condivisione, animazione della testimonianza. I passi che tutte le proposte invitano a compiere, attorno all’idea di futuro, sono: 1) le domande, le paure e le incertezze che il volto misterioso del futuro suscita in noi; 2) la possibilità di aprire vie a un futuro buono orientandosi verso l’altro, superando le distanze, osando gesti di condivisione; 3) la gioia del Natale come esperienza di nuova nascita grazie al dono dell’altro, di una fraternità che nasce dal Dio fattosi uomo.
    
PADOVA
Si propongono dei materiali pensati per due obiettivi generali:
• Supportare la proposta catechistica del periodo di Avvento per portare un messaggio ai bambini, alle famiglie, alla comunità intera: spinner per la preghiera, raccolta di storie, cartolina natalizia.
• Supportare la preparazione e l'animazione dei momenti che vogliono sensibilizzare e animare la comunità alla carità (domenica della Carità): manifesto Caritas parrocchiale, manifesto Centro di Ascolto vicariale delle povertà e delle risorse; spunti per l’animazione della domenica della Carità; pieghevole Caritas personalizzabile; "Il profumo del Salvatore", una riflessione per valorizzare la liturgia come eccedenza gratuita che rigenera nella carità.
   
TREVISO
Il filo rosso che lega le quattro settimane di preparazione al Natale è rappresentato dalla “custodia per il Creato” sancita in modo inequivocabile dalla "Laudato Si'" di Papa Francesco. È stato predisposto un sussidio che contiene il commento al Vangelo della domenica, un estratto della "Laudato Si'", una lettura per attualizzare il problema messo in luce dalla parole del Santo Padre e una proposta di “gesto”, rivolta alle famiglie e ai gruppi giovanili, per vivere un’esperienza che stimoli la riflessione.
 
UDINE
Nel suo Messaggio per la Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato 2018, Papa Francesco ha indicato quattro parole chiave: accogliere, proteggere, promuovere e integrare. Verbi validi per chiunque stia attraversando un periodo di fragilità e marginalità sociale. La Caritas di Udine ha scelto di dedicare la campagna per l'Avvento a queste quattro linee guida, che sul territorio dell'arcidiocesi si concretizzano in diversi servizi, progetti e opere segno. Ogni domenica di Avvento sarà quindi dedicata a uno di questi verbi, con focus e riflessioni su un'esperienza locale che ne incarna il senso profondo. Predisposte delle schede utilizzabili per approfondire questi temi, con gruppi parrocchiali, catechistici, classi scolastiche, gruppi scout, ...
  
VERONA
Caritas diocesana e Centro di Pastorale Ragazzi hanno elaborato il libretto della preghiera in famiglia «Vi annuncio una grande gioia» (Lc 2,10). Contiene il Vangelo del giorno, una riflessione accompagnata, un passo dall'"Evangelii Gaudium" di Papa Francesco, alcune parti di preghiere tratte dall'Akathistos e il suggerimento di azioni possibili durante il periodo di attesa del Bambino che arriva. Il sussidio inoltre contiene l'inserto della colletta di Avvento Caritas, che punta il faro sulle famiglie in necessità alimentare, dando indicazioni per la raccolta di fondi da devolvere ai sei Empori della Solidarietà della diocesi.
    
VICENZA
• "Quelli dell'Ultimo". Incontro, condivisione e divertimento per tutti i giovani dai 16 ai 35 anni. 400 giovani che si ritrovano per festeggiare l'ultimo dell'anno e a gruppetti vanno in più di 40 realtà diverse di servizio e portano allegria, compagnia e vita e poi si ritrovano di nuovo tutti assieme per festeggiare l'anno nuovo.
• "Verso l'Ultimo". Gli ultimi tre giorni dell'anno, 29, 30 e 31 dicembre, tempo di amicizia, profondità e conoscenza per scoprire meglio alcune realtà del territorio, riflettere sullo stile di servizio e divertirsi.
 
 
 UMBRIA  
          
FOLIGNO
“Il dono più grande – Il presepe della carità”. Presepe vivente che dà voce alle tante povertà quotidiane. Tra i figuranti, gli utenti della Caritas folignate, veri e propri attori protagonisti di questa iniziativa. A Foligno, sotto i portici delle Conce, 26 e 30 dicembre, 6 e 7 gennaio.
    
PERUGIA • CITTÀ DELLA PIEVE
Domenica 17 dicembre, Terza di Avvento, Giornata di solidarietà per l’Emporio “Tabgha” con iniziative di sensibilizzazione e raccolte di offerte nelle parrocchie della prima zona pastorale (Perugia città). Si tratta di un’iniziativa volta a far conoscere e a sostenere il servizio dell’Emporio che, con i suoi 50 e più volontari, è anche un Centro di ascolto per le tante famiglie che settimanalmente si recano a fare la spesa.