Home Page » Area Stampa » Pubblicazioni » Libri » Libri 2005 » Rapporto annuale 2004 
Rapporto annuale 2004   versione testuale

Attività, iniziative, progetti in Italia e nel mondo

Giugno 2005
Pagine: 105

Scarica il Rapporto (pdf 862 kb)
Annual Report 2004 (Sintesi in lingua inglese, pdf 246 kb)

Nel 2004 Caritas Italiana ha camminato lungo sentieri caratterizzati dalla riflessione di tutta la Chiesa italiana sulla parrocchia e dall'apertura al territorio, con una presenza di accoglienza e accompagnamento. L'obiettivo: promuovere una parrocchia "dal volto missionario", testimone di carità, attenta alle povertà nazionali ed internazionali, capace di attivare comportamenti di pace e reti solidali. Questa riflessione ha guidato una miriade di attività, iniziative e progetti, di cui dà conto in maniera articolata il Rapporto annuale 2004. Che non contiene solo numeri, ma anche ragionamenti sulle intenzioni pastorali e sugli scenari sociali, economici e culturali.

Una fotografiia di quanto è stato possibile realizzare grazie al contributo e al sostegno di molti italiani. 34 milioni e mezzo gli euro spesi nel 2004 per interventi in Italia e all'estero in vari ambiti: sociale, sanitario, di emergenza, socio-economico, sostegno alle chiese locali, pace e diritti umani, ma anche animazione, formazione, promozione e un'intensa attività di studio, ricerca, documentazione, pubblicazione di sussidi e comunicazione.

Nel nostro paese gli interventi sono stati pari a 22,5 milioni di euro e una voce importante è stata quella relativa al finanziamento dei Progetti Cei-8x1000: ben 132, presentati da 78 Caritas diocesane. Immigrazione, obiezione di coscienza e nuovo servizio civile, emergenze e responsabilità per l’ambiente i principali campi di azione, accanto alla promozione umana e alla giustizia sociale.

Gli interventi all’estero hanno superato i 12 milioni di euro, interessando 88 paesi: 39 in Africa, 17 in Asia, 16 in America Latina, 17 in Europa. Di questi, oltre 2 milioni di euro hanno finanziato microprogetti. Gli ambiti principali di impegno hanno riguardato i temi di educazione alla mondialità e tutela dei diritti, le emergenze e la cooperazione allo sviluppo, la solidarietà internazionale e l’accompagnamento delle Caritas locali.