Home Page » Area Stampa » Pubblicazioni » Libri » Libri 2009 » Dossier Statistico Immigrazione Caritas-Migrantes 2009 

Il Dossier Statistico Immigrazione Caritas-Migrantes 2009
è stato presentato
mercoledì 28 ottobre 2009
a Roma e in contemporanea
in altre 27 città.

Tutte le presentazioni

Mercoledì 9 Dicembre 2009
Dossier Statistico Immigrazione Caritas-Migrantes 2009   versione testuale
 

XIX Rapporto

 

Caritas Italiana - Fondazione Migrantes
Caritas diocesana di Roma
 
Edizioni Idos (Per info e richieste: tel. 06 66514345) 
Ottobre 2009
Pagine: 512
Prezzo: € 20,00

   

Guarda il video di RaiNews24

Scarica la scheda di sintesi (pdf)

Dalla presentazione di Roma


Il volume è strutturato nelle seguenti parti:

- Introduzione e scheda riepilogativa
- Il contesto internazionale ed europeo
- Gli stranieri presenti in Italia
- L'inserimento socio-culturale
- Il mondo del lavoro
- I contesti regionali
- I rifugiati e il sistema di accoglienza

Le 512 pagine si articolano in 50 capitoli a carattere nazionale, completati dai rapporti sulle singole regioni e da tabelle statistiche. Vengono aggiornati e commentati dati sui vari aspetti del fenomeno migratorio, con riferimento sia alla storia di singole collettività immigrate, sia a temi culturali, socio-economici e religiosi di carattere innovativo, oltre che alle recenti modifiche normative.

Lo slogan di quest'anno è "Immigrazione: conoscenza e solidarietà". L'introduzione del volume si sofferma proprio sul binomio "conoscenza e solidarietà". Secondo mons. Vittorio Nozza (Caritas Italiana), mons. Piergiorgio Saviola (Fon-dazione Migrantes) e mons. Enrico Feroci (Caritas di Roma) «anche se una più adeguata conoscenza non sempre garantisce un migliore atteggiamento, resta vero che la mancanza di conoscenza produce sempre seri danni. Per questo Caritas e Migrantes pubblicano i dati sull'immigrazione dal 1991, ritenendoli indispensabili per la riflessione e gli interventi».

Il Dossier Statistico Immigrazione fa capo alla rete nazionale e territoriale Caritas e Migrantes e si avvale della collaborazione di organizzazioni internazionali, strutture pubbliche nazionali, università, enti locali e organizzazioni sociali che si occupano di immigrazione.