Home Page » Area Stampa » Pubblicazioni » Audiovisivi » Terremoto Abruzzo 2009: un anno di presenza e attività (2010) 
Terremoto Abruzzo 2009: un anno di presenza e attività   versione testuale
Con la gente «... si avvicinò e camminava con loro» (Lc 24,15)
 
Caritas Italiana - Tv2000
Maggio 2010
Durata: 16'
 
  
Guarda il video
 
 
 
Il terremoto, che ha martoriato l'Abruzzo lunedì 6 aprite 2009, ha destato enorme commozione e partecipazione in tutto il Paese e anche ben oltre i confini italiani. I paesini arroccati tra il Velino e il Gran Sasso feriti, L'Aquila sventrata come dopo una guerra.
 
Da subito la Chiesa in Italia è stata in prima linea, attraverso il coordinamento di Caritas Italiana e con la realizzazione di una grande colletta, espressione di comunione e condivisione tra Chiese sorelle.
 
"Con la gente «... si avvicinò e camminava con loro» (Lc. 24,15)". È lo slogan di una presenza che continua a concretizzarsi attraverso la molteplicità di gesti, azioni e interventi dì condivisione e di ricostruzione, oltre il terremoto.
 
Un cammino di comunione e di corresponsabilità che si snoda anche lungo la strada del "gemellaggio", e del pieno coinvolgimento di tutte le Caritas diocesane e delle Delegazioni regionali Caritas.
 
Presenza che esprime amore preferenziale per i poveri; moltiplica incontro, ascolto e relazioni; promuove azioni di giustizia e legalità; risponde in spirito di prossimità solidale alle emergenze; privilegia l'accompagnamento formativo; favorisce pastorale d'insieme.