Home Page » Area Stampa » Pubblicazioni » Opuscoli e poster » archivio anni precedenti » Sussidi Quaresima-Pasqua 2011 (febbraio 2011) 
I sussidi Quaresima-Pasqua 2011 possono essere ORDINATI SOLO PRESSO
LA CASA EDITRICE CITTÀ NUOVA attraverso
:

- CENTRI DI DIFFUSIONE (contattare direttamente gli agenti di zona)

- LIBRERIE CATTOLICHE

Martedì 15 Febbraio 2011
Sussidi Quaresima-Pasqua 2011   versione testuale
"Dacci sempre questo pane" (Gv 6,34)
  
Editrice Città Nuova – Roma
  
Febbraio 2011
 
Opuscolo per le famiglie: cm 15x21, pp. 64, € 1,80
Album per i bambini: cm 21x29,7, pp. 12, € 1,20
Poster: 50x70, € 0,60
Salvadanaio: € 0,30
  
 
La Chiesa italiana, guardando al 25° Congresso Eucaristico che si terrà ad Ancona nel settembre prossimo e raccogliendo la sfida di "educare alla vita buona del vangelo", invita tutte le comunità cristiane a riflettere sulle parole di Pietro «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna» (Gv 6, 68), perché prendano consapevolezza che solo Lui è il "maestro buono" e il "pane che dà la vita".
 
Caritas Italiana, in sintonia con quanto proposto dai nostri vescovi, in questo tempo di Quaresima propone un itinerario in compagnia di Gesù maestro che ci educa a cogliere i molteplici significati del pane come alimento della quotidianità, come cibo essenziale, come condivisione, come Eucaristia...
 

OPUSCOLO PER LE FAMIGLIE
(scarica alcune pagine - pdf 436 kb)
 
È l'esperienza della moltiplicazione dei pani e dei pesci che guida l'itinerario proposto alle famiglie. «Egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro… e si mise a insegnare loro molte cose» (Mc 6, 34): la Parola di Dio ispira ogni giorno del tempo quaresimale, ma sono le urgenze di chi ha fame che, mentre ascoltano il Signore, destano l'attenzione dei discepoli.
 
Ogni domenica, esperienze di povertà in sintonia con il cammino delle Caritas in questo anno europeo dedicato al volontariato, ci suscitano una domanda: «Dove possiamo comprare il pane per sfamare tutti?» (cf. Gv 6, 5). La risposta di Gesù chiede il coinvolgimento di ciascuno: «Voi stessi date loro da mangiare».
 
L'opuscolo prova a suggerire riflessioni e azioni per crescere nella testimonianza della carità, nella solidarietà in questo tempo di crescente povertà. Insieme ai bambini, vengono proposte semplici preghiere scritte da altri bambini che hanno dato una loro definizione del pane; si può poi leggere la favola del pane che, grazie alle storia della gente d'Abruzzo, fa riassaporare una saggia cultura antica.
 
Ogni giorno feriale viene invece scandito dalle parole di alcuni testimoni dell'Eucaristia: grandi personaggi del recente passato, ma anche volontari che oggi cercano di condividere il pane con chi, proprio in questa Quaresima, si trova a celebrare il secondo anniversario della scossa di terremoto che ha distrutto la terra d'Abruzzo. Insieme a tutti loro riflettiamo e preghiamo, aggiungendo la nostra preghiera.
 

ALBUM PER I BAMBINI
(scarica alcune pagine - pdf 214 kb)
 
"Sei piccoli pani" è in realtà la narrazione di sei storie di grandi testimoni di Gesù: Teresa di Calcutta, Juan Diego di Guadalupe, Francesco d'Assisi, Elisabetta d'Ungheria, Filippo Neri, Maria di Magdala.
 
I bambini vengono poi invitati a dipingere i colori della risurrezione e della vita, accogliendo l'invito di Gesù: Maria, vai e di' a tutti gli uomini che sono risorto!
 
 
POSTER
 
"Dacci sempre questo pane", recita lo slogan sul poster. Si fa riferimento all'unico pane che è il Signore Gesù che si dona: quello della Parola, con l'immagine del Centro Caritas di Coppito (AQ), dove giovani volontari meditano e pregano insieme, quello dell'Eucaristia, spezzato durante la celebrazione, e quello della testimonianza di carità, nell'esperienza del condividere tra le tende, durante una giornata di servizio.

 
 
 
SALVADANAIO
 
Il salvadanaio è un piccolo strumento – molto utilizzato in tante parrocchie – per chi intende accompagnare il cammino della Quaresima con un gesto concreto di solidarietà a sostegno di specifiche progettualità.
 
È un modo per richiamare e "rendere visibile" l'impegno nelle famiglie, nelle classi di catechismo, nei gruppi. Sul salvadanaio è riprodotto il disegno della copertina dell'opuscolo.