Home Page » Area Stampa » Pubblicazioni » Libri » Libri 2011 » "Poveri di diritti" 
Lunedì 10 Ottobre 2011
"Poveri di diritti"   versione testuale
Rapporto 2011
su povertà ed esclusione sociale in Italia 
  
Caritas Italiana - Fondazione «E. Zancan»
Edizioni Il Mulino
Ottobre 2011
Pagine: 272
Prezzo: € 22,00
   
 
Lunedì 17 ottobre 2011, Giornata mondiale di lotta alla povertà, è stato presentato a Roma, presso la Pontificia Università Gregoriana, il Rapporto 2011 Caritas-Zancan su povertà ed esclusione sociale in Italia. Programma (pdf) - Scarica la cartella con le foto (rar)
 
Al di là dei dati (8 milioni e 272 mila gli italiani in situazione di povertà relativa, equivalenti al 13,8% dell’intera popolazione), il Rapporto costituisce un approfondimento sui diritti dei poveri previsti dalla Costituzione e a livello internazionale e sul ruolo svolto dalla Chiesa nel contrasto alla povertà economica.
 
Tutti i documenti sono in formato pdf
 
segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana
presidente della Fondazione «Emanuela Zancan onlus»
direttore di Caritas Italiana
 
⇒ Articolo da "Italia Caritas" ott. 2011
⇒ Articolo da "Studi Zancan" n. 5 del 2011
  

 
Il volume si articola in due parti. Nella prima vengono approfonditi i diritti dei poveri previsti dalla Costituzione e a livello internazionale. Molti sono ancora disattesi, anche perché non privilegiano l’incontro tra diritti e doveri, non valorizzano le capacità, non coinvolgono e promuovono la partecipazione dei poveri.
 
Come nei precedenti rapporti viene aggiornato e arricchito il quadro comparativo delle regioni, con parametri di spesa e di risposta. Seguono approfondimenti specifici, che evidenziano come fare e cosa non fare, se si vuole dare speranza alle persone e alle famiglie in difficoltà. La prima parte si chiude con proposte per far meglio fruttare gli investimenti, ottenere migliori indici di efficacia, superare il cronico sottoutilizzo delle risorse.
 
La seconda parte, curata da Caritas Italiana, si sofferma sul ruolo svolto dalla Chiesa nel contrasto della povertà economica. Tale ruolo si sviluppa attraverso azioni di studio, animazione, promozione e assistenza alle persone e famiglie in difficoltà. Nel testo vengono descritte, con dati aggiornati, le nuove tendenze di impoverimento della società italiana, secondo l’esperienza della Caritas.
 
Approfondimenti specifici riguardano la povertà degli immigrati, le condizioni di vita nelle aree montane, le iniziative anti-crisi economica messe in atto dalle diocesi e l’attività svolta dalle mense socio-assistenziali.