Home Page » Area Stampa » News » 2015 » Marzo » Le isole di Vanuatu devastate dal superciclone Pam 
 
Domenica 15 Marzo 2015
Le isole di Vanuatu devastate dal superciclone Pam   versione testuale

“Sono vicino alla popolazione di Vanuatu, nell’Oceano Pacifico, colpita da un forte ciclone. Prego per i defunti, per i feriti e i senza tetto. Ringrazio quanti si sono subito attivati per portare soccorsi e aiuti”.
Così papa Francesco nell'Angelus del 15 marzo ha ricordato la distruzione causata dal superciclone Pam nell'arcipelago di Vanuatu.
La maggioranza degli edifici è distrutta, così come la maggioranza delle case, delle scuole, dei servizi sanitari.
Molte persone hanno trovato riparo nelle chiese e nelle scuole. La rete internazionale Caritas si è attivata e sta cercando di dare sostegno alla popolazione colpita - in particolare sull'isola di Efate dove c'è la capitale Port Vila e vivono oltre 65.000 persone - grazie anche a Caritas Australia e alla rete delle parrocchie locali.
 
Per contribuire, causale "Oceania/Ciclone Pam", VERSAMENTI SU C/C POSTALE numero 347013 intestato a:CARITAS ITALIANA, Via Aurelia 796 – 00165 Roma
oppure tramite i seguenti canali
 
• Banca Popolare Etica - Via Parigi 17, Roma
Codice IBAN: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113
Codice BIC/SWIFT: CCRTIT2T84A
 
• UniCredit - Via Taranto 49, Roma
Codice IBAN: IT88 U020 0805 2060 0001 1063 119
Codice BIC/SWIFT : UNCRITM1707
 
• Banca Prossima - Piazza della Libertà 13, Roma
Codice IBAN: IT06 A033 5901 6001 0000 0012 474
Codice BIC/SWIFT: BCITITMX
 
• Banco Posta – Viale Europa 175, Roma
Codice IBAN: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX
 
CARTASI (VISA e MasterCard) telefonando al n. 06 66177001, orario di ufficio

Sempre all'Angelus del 15 marzo il Papa, dopo gli attentati a due chiese a Lahore in Pakistan, è tornato a denunciare la situazione dei cristiani perseguitati, per i quali la Conferenza episcopale italiana aveva invitato tutti alla preghiera lo scorso 15 agosto