Home Page » Area Stampa » News » 2015 » Settembre » Terremoto Cile, Caritas avvia i primi aiuti 
 
Giovedì 17 Settembre 2015
Terremoto Cile, Caritas avvia i primi aiuti   versione testuale

Un sisma di magnitudo 8,4 e profondità di 11 km, ha colpito  il Cile, paese già provato dal precedente terremoto del gennaio 2010. L’epicentro è stato individuato a 177 km a nord di Valparaiso.

Caritas Cile si è attivata immediatamente per organizzare gli aiuti, con la presenza dei propri operatori e per distribuire generi di prima necessità ad una popolazione evacuata, stimata al momento in più di 1 milione di persone. Il sisma è stato avvertito con forza anche nella provincia argentina di Mendoza e in alcuni barrios di Buenos Aires. «In questa nuova emergenza – sottolineano gli operatori di Caritas Cile – la rete Caritas è già operativa. Invitiamo alla calma e a seguire le istruzioni che le autorità stanno dando».
Infatti Caritas Cile, mentre prosegue con la campagna “Por una Patria Solidaria”, insieme con la Vicaría Pastoral Social e del Lavoro dell’Arcivescovado di Santiago, ha avviato la raccolta di alimenti non deperibili, articoli per l’igiene personale e della casa. Nella capitale sono stati attivati 7 centri di raccolta che resteranno  in funzione fino al 2 ottobre.
 
L’equipe Ambiente, Gestione del Rischio e Emergenza (MAGRE) di Caritas Cile è presente nei luoghi del disastro per fornire accompagnamento técnico alle equipe diocesane, favorendo il coordinamento con le autorità locali e promuovendo iniziative specifiche  di assistenza umanitaria e riabilitazione post- terremoto.
 
Caritas Cile sta inoltre elaborando un Piano Globale di Azione anche per la successiva fase successiva. 
 
Caritas Italiana ha espresso vicinanza alle famiglie delle vittime e a tutta la popolazione colpita attraverso Caritas Cile e, in collegamento con la rete internazionale, è pronta a sostenerla negli interventi più urgenti, per i quali ha messo a disposizione un primo contributo di 100.000 euro. Continua inoltre ad affiancarla con progetti e attività nell’ambito dell’economia familiare, dello sviluppo comunitario e dell’assistenza psicosociale, a favore di piccole comunità particolarmente colpite dal sisma del 2010, specialmente della zona rurale e costiera.
 

Per sostenere gli interventi in corso, si possono inviare offerte a Caritas Italiana, via Aurelia 796 – 00165 Roma, tramite C/C POSTALE N. 347013 specificando nella causale: “Terremoto Cile”.

Offerte sono possibili anche on-line e tramite altri canali, tra cui:
• UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119
• Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
• Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
• Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113