Home Page » Area Stampa » News » 2015 » Ottobre » Campania: emergenza maltempo e impegno Caritas 
Giovedì 22 Ottobre 2015
Campania: emergenza maltempo e impegno Caritas   versione testuale


A seguito dell’ emergenza maltempo che sta flagellando la Campania,  Caritas Italiana rinnova vicinanza e solidarietà alla popolazione colpita, alla Diocesi e alla Caritas di Benevento e, come segno concreto di attenzione ai bisogni più urgenti, mette a disposizione 100 mila euro.
 
È l’ennesima ferita al nostro territorio e alla nostra gente. Solo negli ultimi mesi si sono infatti verificate emergenze a Piacenza, Olbia, Rossano e, di minore entità, in molte altre zone del Paese.  
«Accanto alla generosità delle risposte e all’ammirevole mobilitazione della Caritas locale e dei volontari ai quali rinnovo apprezzamento e incoraggiamento - sottolinea don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana - è urgente un’attenta riflessione sulla cura del territorio perché, come ci ricorda Papa Francesco nell’Enciclica Laudato si’, “mai abbiamo maltrattato e offeso la nostra casa comune come negli ultimi due secoli” (LS n.53)». 
 
In particolare nella città di Benevento e in diversi comuni del Sannio permangono situazioni critiche e gravi disagi.
«Inizia ora la vera emergenza, vi chiedo di non mollare perché il lavoro è lungo». Con queste parole  il direttore della Caritas di Benevento, don Nicola De Blasio, si è rivolto a tutti i sostenitori, ma in primo luogo agli operatori e ai volontari che continuano a prodigarsi senza sosta per far fronte ai bisogni della popolazione colpita.
I dati raccolti e diffusi dalla Caritas diocesana di Benevento solo per il periodo 15–19 ottobre,  parlano di 7.000 pasti serviti, 559 volontari, 100 famiglie assistite dai volontari durante le operazioni di spalamento del fango, 40 famiglie assistite con il Centro di Ascolto, 150 famiglie assistite con il guardaroba, infine 400 pacchi donati al guardaroba.  Da subito la Caritas di Benevento ha aperto le sue porte agli sfollati e ai numerosi volontari, allestendo presso la sua sede in via San Pasquale il Centro di Accoglienza.