Home Page » Attivita' » Progetti » Africa » Sierra Leone 
Sierra Leone   versione testuale
Caritas Italiana ha una lunga storia di presenza nel Paese. In particolare ha una decennale collaborazione con la diocesi di Makeni, nel Nord.
 
Caritas Italiana appoggia le attività della Diocesi di Makeni nel campo della salute dagli anni ’80. In particolare ha supportato negli anni vari interventi e programmi in favore dell’Holy Spirit Hospital di Makeni, una struttura che offre servizi di pronto soccorso, 92 posti letto per i ricoverati, un laboratorio per le analisi e la farmacia. Nel corso del 2017 Caritas Italiana ha sostenuto l'ospedale contribuendo alle spese di funzionamento, all'acquisto di attrezzature per il laboratorio e all'avvio di un programma di supporto al parto in ospedale.Quest'ultimo consiste in un “bonus di maternità” per consentire alle donne incinte di venire a partorire gratuitamente in ospedale. Infatti, molte donne che non si possono permettere economicamente di pagare le spese per il ricovero, decidono di partorire in casa, con ripercussioni gravi sulla loro salute e su quella dei nuovi nati. Tale attività prosegue anche nel 2018.
 
A partire da settembre 2017, Caritas Italiana, in collaborazione con Caritas Sierra Leone, ha sostenuto gli interventi di assistenza alla popolazione colpita dalle alluvioni e la terribile valanga che si è abbattuta su Freetown il 14 agosto 2017.
 
Tra il 2016 e il 2017, si sono appoggiate attività di riabilitazione post-emergenza ebola nelle diocesi di Makeni e Freetown, focalizzate a ridurre l’impatto sociale ed economico dell’epidemia nel medio e lungo termine con particolare attenzione agli orfani e alle famiglie affidatarie. Il programma consisteva nell’appoggio all’educazione dei minori attraverso la fornitura di materiale educativo e didattico e counselling psicosociale, nella fornitura di beni e formazione alle famiglie per il ripristino di attività produttive, iniziative di sensibilizzazione e formazione per favorire la convivenza pacifica tra le comunità colpite da conflitti e tensioni provocate o esacerbate dall’epidemia.
 
In precedenza, tra il 2014 e il 2015 Caritas Italiana, grazie anche al contributo CEI ottoXmille, ha supportato la Chiesa locale nella realizzazione di programmi di emergenza in risposta all’epidemia di ebola, con attività di sensibilizzazione comunitaria, distribuzione di kit igienico-sanitari, distribuzioni alimentari, supporto ai minori rimasti orfani, supporto psico-sociale e post-trauma, supporto al miglioramento delle strutture sanitarie.
 
 
Attualmente Caritas Italiana interviene nel Paese anche attraverso microprogetti di sviluppo.
 

Per ulteriori informazioni
Ufficio Africa (Area Internazionale), africa@caritas.it
 
Come contribuire
Chi vuole sostenere gli interventi di Caritas Italiana (causale: “Sierra Leone”)
può versare il proprio contributo tramite.