Home Page » Area Stampa » News » 2017 » Settembre » Messico: la terra trema ancora. Caritas vicina nella preghiera e la solidarietà 
Mercoledì 20 Settembre 2017
Messico: la terra trema ancora. Caritas vicina nella preghiera e la solidarietà   versione testuale

«In questo momento di dolore voglio manifestare la mia vicinanza e la mia preghiera per tutta la cara popolazione messicana». Così papa Francesco ha ricordato le vittime della nuova violenta scossa di terremoto che ha seminato ancora morte e distruzione in Messico, dopo il sisma dell’8 settembre scorso e proprio nel giorno dell’anniversario di quello disastroso del 1985.

Colpito il centro-sud del Paese, in particolare Morelos, Puebla, Tlaxcala, Guerrero, Oaxaca e Città del Messico. In un bilancio ancora provvisorio si contano già centinaia di morti, oltre a migliaia di sfollati, feriti, edifici distrutti, interruzione di corrente elettrica. A Città del Messico è crollata una scuola uccidendo bambini e insegnanti.

Caritas Italiana - che fin dal terremoto del 1985 è rimasta accanto alla Chiesa Messicana e in particolare alla Caritas sostenendo in questi anni numerosi progetti di emergenza, ricostruzione e sviluppo - ha rinnovato la vicinanza nella preghiera e lancia un appello alla solidarietà. In collegamento con la rete internazionale sta già predisponendo interventi e risposte concrete ai bisogni più urgenti, parte di un piano complessivo di emergenza.

La Conferenza episcopale del Messico ha invitato tutti alla preghiera e alla solidarietà con le persone colpite, ringraziando in particolare le migliaia di volontari che “unendo le loro mani hanno formato catene di vita”. In collaborazione con Caritas Messico ha attivato un centro operativo per coordinare gli aiuti della Chiesa cattolica.Nei luoghi colpiti sono state attivate le parrocchie e la Caritas nazionale sta coordinando la distribuzione degli aiuti provenienti dalle varie diocesi.
Per sabato 23 e domenica 24 settembre è prevista una raccolta di fondi.



È possibile sostenere gli interventi di Caritas Italiana (Via Aurelia 796 - 00165 Roma), utilizzando il conto corrente postale n. 347013, o on line, o bonifico bancario (causale “Terremoto Messico”) tramite:
  • Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma –Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113
  • Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
  • Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
  • UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119